Ciao a tutte dupes girls,
buone feste a tutte voi.
Oggi siamo pronte ad affrontare il freddo dell’inverno che è appena arrivato, infatti vi parlerò dell’evento a cui abbiamo partecipato il 13 dicembre: 40 anni d’attività della pellicceria Anna Giroli.
Abbiamo passato un pomeriggio in perfetto mood natalizio nell’albergo La Bussola di Novara, tra biscotti, cioccolata e capi stupendi. Ovviamente non sono mancate le chiacchiere con le stiliste… e non ho di certo resistito a provare tantissimi modelli diversi!
Come sapete noi sosteniamo il Made in Italy e siamo sempre molto felici di farvi scoprire nuovi artigiani, soprattutto se si occupano di moda.

Hi dupes girls,
Happy holidays!

Today we are in the winter mood with this post. That is because we will talk about Anna Giroli and her amazing event for 40 years of job.
The event was in the hotel La Bussola of Novara. We spent a wonderful afternoon with cool fur, food and chocolate. We also had some chat and small talk with the two stylists, Anna and Sabina.
As you know we love Made in Italy and we are always happy to show you some hand made fashion products. 

Anna Giroli e la figlia Sabina hanno il loro Atelier, non che laboratorio, a Novara.
Nato 40 anni fa, dopo una lunga esperienza nel settore di sartoria e pellicceria, il laboratorio offre un servizio completo dalla creazione del modello, alla realizzazione del capo, fino al controllo di qualità.
Come avrete capito i loro servizi sono molteplici, dalla rimessa a modello (refur) alla riparazione, dalla custodia al lavoro per conto terzi. Vi parleremo meglio di questi servizi in un prossimo articolo.
L’artigiano non delega, lavora il capo dalla A alla Z, e loro ci riescono benissimo vestendo diverse generazioni.

Anna Giroli and her daughter Sabina have an Atelier, that is also a laboratory, in Novara.
They made so many different things there, as refur or custody. They are “artigiani” as we say in Italian, that means that they made everything with their hands, from the A to the Z. And they also make this good!

Intervistando le due stiliste abbiamo scoperto tantissime chicche! Io vi racconto quelle che mi hanno più colpita, le altre le scoprirete nell’articolo di Giulia.
Le collezioni non sono mai uguali, soprattutto per il numero di capi. In questo caso i capi erano 77, come il numero delle gambe delle donne. Ovviamente il tema della collezione è dato da tanti fattori, tessuti, viaggi, colori… ma l’ispirazione nasce anche delle chiacchiere fatte con le donne che visitano il loro atelier. Infatti vestono sia le nonne che le nipoti, ovviamente con capi con forme differenti.
Le cose che secondo me caratterizzano di più i loro capi sono: i colori, le forme e l’abbinamento di diversi tessuti.

Per quanto riguarda i colori ovviamente seguono le linee guida dei brand, come quelle di Pantone. Giocare con i colori è molto importante per la linea giovanile, ma non solo! Anzi la tendenza inverno 2015 vuole proprio le pellicce colorate, tema derivato dallo street style. Anche se ovviamente è più facile giocarci con gli accessori.
With our small talk and with the interview that we made at the two stylists, we learnt so much about furs and their collections. This time the collection counts about 77 furs. The main theme of the collections is made of so many different things and inspirations… some of them came from their customers.
The things that I like most of their clothes are: the colors, the texture and the models.

The colors are in line with the trend of the years, they follow things like the Pantone’s guidelines.
They play so much with the colors, especially for the young collection. But for this winter the trend of colorful fur is really cool. So everyone want a colorful fur. They also made accessories, with which is more easy to play.

E ora passiamo ai materiali.
Come vi ho accennato prima, le due stiliste giocano tantissimo con l’abbinamento di tessuti differenti. Secondo me questa scelta è molto interessante e rende i loro capi unici.
Ad esempio abbinano il tessuto cashmere alla pelliccia, che è molto difficile da riprodurre in quanto hanno un elasticità differente. Grazie alla tecnica dell’acheratura, con cui vengono fatti piccoli tagli sul cuoio, si mantiene l’elasticità rendendo chic e caldo il capo spalla.
Altri abbinamenti, invece, rendono più pratico e sportivo il capo impermeabilizzandolo da neve e pioggia. Realizzano anche capi double face, con una cura del dettaglio di altissima qualità.
 

They also play matching different texture and fabrics. I love this things, because is cool and at the same time make unique every fur. Don’t you think so? They use che cashmere with the fur, that is really difficult to do because they have different flexibility. Same clothes are waterproof from snow or rain, other are double face with high quality details. 

Ora vi mostro cosa ho indossato io per l’occasione… e quali pellicce ho deciso di provare durante l’evento. Fatemi sapere quale mi sta meglio secondo voi! :)

Now I show you my outfit for the event… and also every fur I wore. Let me know which one suit me better! :)

Ed eccoci tutte invece, il team di Fashion Dupes e le stiliste!

And now the full Fashion Dupes team and the stylists! 

Inoltre vi consiglio di leggere...